Articoli

Stampa

PER UN NUOVO E PIU' POSITIVO RAPPORTO TRA SCUOLA, SOCIETA' E POLITICA

on .

In vista delle elezioni politiche del 4 marzo, la segretaria generale della Cisl scuola, Maddalena Gissi, ha inviato una lettera-documento a tutte le forze politiche per lanciare la prossima tornata di rinnovo contrattuale e mettere al centro del confronto politico le tematiche scolastiche più urgenti. Che fare per la scuola a partire dal 5 marzo è il titolo della pubblicazione che accompagna le lettera ai responsabili politici e analizza le questioni sui quali sarebbe necessario intervenire per via legislativa, tra cui alcune modifiche ritenute auspicabili su aspetti particolari della legge 107/2015.

 Che fare

  

 

Su istruzione e formazione è urgente una riflessione condotta in un clima diverso, fuori da arroccamenti e contrapposizioni, recuperando per la scuola la dimensione di “bene comune” che non appartiene alle maggioranze di governo “pro tempore”: da qui la proposta lanciata in chiusura del documento, quella di una Conferenza Nazionale che possa valere anche per “ristabilire, attorno alla scuola e nella scuola, un clima di serenità da troppo tempo mancante”. Un momento di coinvolgimento e di confronto “che abbia anche formale visibilità per essere adeguatamente riconosciuto e valorizzato”.