Stampa

Incontro sulle Sezioni Primavera in Sicilia

on .

Si è svolto in data 14/10/2013 l'incontro presso l'Assessorato regionale Istruzione e Formazione Professionale sull'intesa MIUR Regione Sicilia- Assessorato sulle Sezioni Primavera.

Ancora una volta si è registrata l'assenza dell'ANCI, mentre l'assessore Scilabra ha mantenuto gli impegni presenziando al tavolo.
Le OO.SS. presenti hanno rimarcato che l'assenza del rappresentante dell'ANCI dà, ancora una volta, la dimensione politica di un disinteresse grave di chi dovrebbe avere a cuore più di tutti l'erogazione di un servizio a sostegno delle famiglie.
In ragione di ciò si è ipotizzato il diretto coinvolgimento dei Comuni dove, nello scorso anno scolastico, sono state attivate le Sezione Primavera.
Rispetto alla necessità di procedere rapidamente verso la nuova Intesa relativa all'anno scolastico 13/14, l'assessore Scilabra ha comunicato che la Regione interverrà con una somma pari a 500.000 euro che andrà a sommarsi al finanziamento statale che ammonta a poco più di un milione di euro.
Secondo quanto disposto dalla circolare prot. 4903 del 19/09/2013, l'Intesa dovrà prevedere la conferma della prosecuzione delle sezioni già funzionanti negli anni precedenti.
La nostra Organizzazione ha posto l'accento sulla necessità di ampliare il servizio che lo scorso anno si era attestato sull'attivazione di 68 sezioni a fronte delle 109 dell'anno precedente.
Abbiamo altresì evidenziato che la logica che deve accompagnare la sigla dell'Intesa relativa all'anno scolastico 2013/2014, dovrà avere natura programmatoria, in quanto bisognerà individuare un costo medio per l'attivazione delle sezioni che si basi sul reale orario di funzionamento (ridotto/normale) ma soprattutto sull'intero arco temporale che deve interfacciarsi con il calendario scolastico.
A nostro avviso non è pensabile nè conducente, infatti, pensare di erogare finanziamenti, così come è avvenuto nel corso lo scorso anno scolastico, per appena 21 settimane pur sapendo bene che le motivazioni riferite allo scorso anno scolastico nascevano dal garantire un finanziamento che è stato assegnato sulla base di una intesa intervenuta a consuntivo (fine anno scolastico)
Come organizzazione abbiamo chiesto pertanto all'amministrazione di fare una proiezione attendibile sui costi di funzionamento che rispecchi l'erogazione di un servizio funzionale e efficace.
L'USR si è impegnato a studiare una proposta sulla base dei dati conoscitivi in suo possesso, ritenendo comunque fondamentale un successivo confronto per la condivisione e l'eventuale accoglimento di ulteriori proposte al fine di realizzare un'Intesa che sia il più possibile vicina e coerente ai bisogni del territorio, pur con le ridotte risorse finanziarie a disposizione.