Stampa

Graduatorie istituto aggiuntive 2ª fascia, presentazione Mod. B (entro il 14.10)

on .

E’ stata emanata la nota 31060 del 25.9.2015, corredata dai relativi allegati, con la quale il MIUR, comunicando l’apertura delle funzioni Polis (dal 25 settembre alle ore 14 del 14 ottobre 2015), fornisce le indicazioni per la presentazione del Modello B, ai fini della scelta delle sedi per l’inserimento nelle “code” (“finestre”) delle graduatorie di 2ª fascia di istituto.
La nota riguarda gli aspiranti che hanno dichiarato con il Modello A3 di aver acquisito l’abilitazione entro il 1° febbraio 2015 o entro il 1° agosto 2015.
Si segnala che le indicazioni del MIUR possono risultare di difficile interpretazione per coloro che sono presenti nelle graduatorie di istituto anche per altri insegnamenti oltre a quello/i per cui hanno chiesto l’inserimento nelle graduatorie aggiuntive della 2ª fascia. Al riguardo, si ricorda che il principio che deve essere fatto salvo è che le graduatorie vigenti di 1ª, 2ª e 3ª fascia, costituite ad inizio triennio, non possono essere modificate.
Le graduatorie di istituto dell’a.s. 2015/16, pertanto, saranno così composte:
1ª fascia - Invariata (fatti salvi gli adeguamenti ai dimensionamenti)
2ª fascia - Invariata (fatti salvi gli adeguamenti ai dimensionamenti)
Prima coda della 2ª fascia (abilitati entro il 1°.2.2015) - Di nuova costituzione
Seconda coda della 2ª fascia (abilitati entro il 1°.8.2015) - Di nuova costituzione
3ª fascia - Invariata (fatti salvi: gli adeguamenti ai dimensionamenti; la cancellazione degli aspiranti che si inseriscono nelle fasce aggiuntive; la precedenza degli aspiranti che si sono abilitati dopo il 1°.8.2015 e che hanno presentato o presenteranno il Mod. A4)
Aspiranti che non sono inseriti nelle graduatorie di istituto
Per questi aspiranti - che chiedono per la prima volta l’inserimento - valgono le regole già note previste per la scelta delle sedi: 20 scuole con il limite di 10 per la scuola dell’infanzia e primaria, di cui massimo due circoli didattici (gli istituti comprensivi si considerano entro il limite di 10). Il Mod. B dovrà essere indirizzato alla scuola a cui è stato trasmesso il Modello A3.
Aspiranti che sono già inseriti nelle graduatorie di istituto
Il Mod. B dovrà essere indirizzato alla scuola capofila scelta precedentemente, che potrà eventualmente anche essere sostituita, ma che resterà il referente per il trattamento della posizione dell’interessato per tutto il triennio di validità delle graduatorie.
Il sistema proporrà le scuole nelle cui graduatorie gli aspiranti risultano inseriti nell’a.s. 2014/15, scuole che potranno essere confermate ovvero sostituite con istituzioni presenti al sistema nello stesso anno scolastico. Solo successivamente le graduatorie saranno adeguate in base agli effetti del dimensionamento per l’a.s. 2015/16.
Sono previsti alcuni vincoli per poter cambiare le scuole in quanto, come specificato sopra, le scelte operate non possono e non devono comportare modifiche nella composizione delle graduatorie di istituto di 1ª, 2ª e 3ª fascia, né per gli interessati né per gli altri supplenti già inseriti.
Da ciò deriva che:
sarà possibile cambiare le scuole solo se in quelle di attuale inserimento non è presente l'insegnamento per il quale con il Modello A3 si è chiesta l'inclusione nelle code della 2ª fascia;
si potranno chiedere solo nuove scuole in cui non sono presenti gli insegnamenti per cui gli interessati risultano già inseriti nelle graduatorie vigenti. Questo perché nelle graduatorie delle nuove scuole gli interessati verrebbero inseriti oltre che nella coda della 2ª fascia di pertinenza, anche in tutti gli altri insegnamenti per cui sono già inclusi nella 1ª, 2ª e 3ª fascia, modificandone la composizione (effetto trascinamento!)
Nella nota 31060 (e nella nota 8 del Mod. B) sono riportate otto casistiche con relative istruzioni, corrispondenti alle diverse possibili situazioni in cui i supplenti possono venirsi a trovare rispetto agli eventuali cambiamenti delle sedi.
Licei musicali e coreutici
Per l’inserimento nelle code della 2ª fascia relative ai nuovi insegnamenti dei licei musicali e coreutici (non ricondotti a classi di concorso), dovrà essere compilato - oltre al Mod. B - un secondo specifico allegato (Mod. B1, in formato cartaceo). Detto ulteriore modello dovrà essere redatto dai docenti delle classi di concorso A031, A032 e A077 in possesso dei titoli previsti dall’allegato E, che esprimono tra le preferenze i licei musicali.
Il Mod. B1 dovrà essere spedito ad uno dei licei musicali e/o coreutici indicati nel Mod. B (a mezzo raccomandata, PEC o consegnato a mano) sempre entro il termine del 14 ottobre.
E’ opportuno che i supplenti già inseriti in 3ª fascia per gli stessi insegnamenti per i quali chiedono l’inserimento nella 2ª fascia aggiuntiva ripresentino il Mod. B1: non essendo le relative operazioni automatizzate, infatti, si consiglia ciò anche nel caso intendessero confermare i licei musicali precedentemente richiesti.
Nella nota 31060, infine, è stato riportato il nuovo ordine per le convocazioni che dovrà essere seguito per l’assegnazione delle supplenze a seguito dell'integrazione delle graduatorie delle materie di indirizzo dei licei musicali con le code della 2ª fascia.