Stampa

Al via i congressi territoriali. Il primo è quello della Cisl Scuola di Venezia

on .

Tocca alla Cisl Scuola di Venezia dare oggi il via al nutrito calendario dei congressi territoriali della Cisl Scuola, l'ultimo dei quali è in programma a metà marzo. Riuniti al Relais Hotel Leon d'Oro di Mirano, i delegati eletti nelle assemblee sui luoghi di lavoro discuteranno la relazione politica di Mariano Maretto a nome della segreteria uscente ed eleggeranno a fine lavori il nuovo Consiglio Generale, che a sua volta voterà la segreteria territoriale.

Presente al Congresso anche la segretaria generale Maddalena Gissi, per il primo di una fittissima agenda di appuntamenti che la vedrà impegnata, insieme agli altri componenti della segreteria, ad assicurare la presenza del nazionale ai congressi territoriali. Si vuole in questo modo dare un segno visibile dell'importanza che l'organizzazione assegna a questi momenti di partecipazione "dal basso", occasione per rafforzare un legame diretto con la base associativa del sindacato.

Anche al congresso di Venezia emerge, dagli interventi dei delegati, una forte domanda di più adeguato riconoscimento per il valore del lavoro nella scuola; non si tratta solo di colmare le rilevanti distanze retributive che separano la scuola italiana da quelle di altri paesi, è un nuovo rapporto, un rinnovato investimento di fiducia nella scuola da parte della società quello di cui ci sarebbe più che mai bisogno.

Attesi nel primo pomeriggio gli interventi di Onofrio Rota, segretario della Cisl regionale del Veneto, e di Maddalena Gissi, segretaria generale Cisl Scuola.