Stampa

Giovani, scuola, società, lavoro. Dialogo tra sindacato e studenti il 28 marzo a Roma

on .

Sindacati e studenti a confronto su un tema, il lavoro, che costituisce oggi una delle principali emergenze per la società e che la CISL mette al centro del suo dibattito congressuale. Un dialogo con "prove di risposta" che caratterizzerà l'incontro promosso dalla CISL Scuola il prossimo 28 marzo e che si svolgerà in una scuola di Roma, l'ITIS Galilei. Per parlare non dei giovani, ma con i giovani.

Studentesse e studenti di alcuni istituti secondari avranno la possibilità di confrontarsi con autorevoli esponenti del mondo accademico e sindacale, portatori di conoscenze ed esperienze utili per l’esplorazione dei complessi intrecci che legano, o dovrebbero legare, i percorsi di studio e le aspettative di lavoro delle giovani generazioni. A dialogare con loro saranno Leonardo Becchetti, docente di economia a Roma Tor Vergata, particolarmente impegnato sul versante della finanza etica e della responsabilità sociale di impresa, Alberto Felice De Toni, professore di ingegneria economico – gestionale, Magnifico Rettore dell'Università di Udine, segretario della CRUI (Conferenza dei Rettori delle Università Italiane) e Marco Bentivogli, segretario generale della FIM, il sindacato dei metalmeccanici della CISL.
Sarà Maddalena Gissi, segretaria generale della CISL Scuola, a introdurre e coordinare i lavori, le cui conclusioni sono affidate alla segretaria generale della CISL Annamaria Furlan.
Atteso in modo particolare l'intervento della sen. Valeria Fedeli, ministra dell'istruzione, università e ricerca, che ha più volte richiamato la centralità da assegnare alle problematiche della realtà giovanile e l'importanza che in tale ambito riveste il tema del rapporto fra scuola e lavoro.


L’iniziativa del 28 marzo si inquadra in un più ampio progetto che la Cisl Scuola intende promuovere, finalizzato a rafforzare l’attenzione e l’impegno educativo da porre sulle tematiche riguardanti la complessità del mondo giovanile, sulle responsabilità sociali che ne conseguono e sui percorsi che possono favorire, a partire dal ruolo svolto dal sistema scolastico e formativo, un fecondo dialogo intergenerazionale.

Files:

28MARZO2017_LOCANDINA_02.pdf347 K28MARZO2017_INVITO_01.pdf875 K