La solita lotteria sugli organici e dal governo regionale stanno a guardare

on .

 

Per il prossimo anno scolastico si profila il solito taglio agli organici della scuola siciliana. Un taglio, per certi versi, inaspettato che deriva da un calo della popolazione scolastica superiore alle stesse previsioni del MIur. Nessuno vuole affermare che la Sicilia deve essere trattata meglio delle altre regioni. Ma almeno si riconoscano le specificità di una realtà che registra indici di dispersione scolastica e di disoccupazione record. La scuola, per il rilancio economico e sociale della Sicilia, può svolgere un ruolo fondamentale ma se non se ne occupa il governo regionale chi se ne deve occupare? La Cisl scuola Sicilia chiede al governo Musumeci interventi, anche politici, consistenti. A partire da quella legge sul Diritto allo studio dimenticata troppe volte in qualche cassetto di Palazzo d’Orleans. Ecco il comunicato unitario. 

Rsu 2018

on .

vota1

Dal 17 al 19 aprile si vota per il rinnovo delle RSU; un passaggio importante nella vita della scuola, l’occasione per dare forza e continuità all’azione che stiamo conducendo per un più giusto riconoscimento del valore che ha il nostro lavoro e che vede nel rinnovo del contratto un primo e fondamentale passo. La Cisl scuola Sicilia, contando sul vostro fondamentale apporto, conta di essere presente con i suoi rappresentanti in tutte le scuole dell'Isola per iniziare un nuovo percorso di confronto all'interno delle istituzioni scolastiche.  

Convegno 18 ottobre 2017 - L’I.R.C. Una risorsa educativa della scuola

on .


 
Convegno di studio regionale
“L’I.R.C. UNA RISORSA EDUCATIVA DELLA SCUOLA OGGI”

18 Ottobre 2017, ore 8,30
Ex Noviziato dei Crociferi alla Kalsa
via Torremuzza 22, Palermo

Il convegno tratterà diverse tematiche che riguardano il nuovo concorso IRC, lo stato giuridico degli IdR, il contributo dell’IRC alla promozione del nuovo umanesimo, il contributo dell’IRC per la costruzione di una scuola comunità accogliente, il commento alla lettera di incoraggiamento e fiducia della C.E.I. agli IdRc, le problematiche e le prospettive dell’IRC e dell’IdR nel contesto della Buona Scuola.

I partecipanti potranno ritirare al termine un attestato per la fruizione del congedo per l’aggiornamento per l’intera giornata a cura dell’Irsed-Irfed (art. 64,5 del CCNL) utile anche per il soddisfacimento dell’obbligo dui cui al c.124 della legge 107/15.

E’ necessario iscriversi compilando e inviando la ‘scheda di partecipazione’ (di seguito) via email all’indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Documenti per il convegno:

scheda di partecipazione (necessaria)

richiesta autorizzazione (se necessario)

Locandina convegno in PDF (per stampare)

Locandina in formato immagine jpeg (per visualizzazione)

 Gruppo Facebook (pubblico), consigliato iscriversi per ricevere o visualizzare aggiornamenti, il link dell’evento: Convegno CISL IdR Palermo

SERVIZIO PULLMAN (gratuito). Per raggiungere la sede del convegno, sarà attivo un pullman gratuito che partirà da Catania alle ore 6.45 del mattino. Vi sono pullman ( gratuiti ) che partono da Ragusa e Siracusa. Possono partecipare tutti i docenti e vale come corso di aggiornamento con congedo giornaliero. E’ necessario prenotarsi per tempo telefonando ai seguenti. numeri di cellulare:
Prof. Mirisola Carmelo: 3426339518
Prof. Manuli Sergio: 3201843905

Card del docente, come rendicontare (spese riferite a.s. 2015/16). Nota MIUR

on .

Con la nota prot. n. 3761 del 22.2.2017 il MIUR fornisce indicazioni relativamente alla rendicontazione delle spese sostenute da parte del personale docente che ha ricevuto il bonus di € 500,00, riferito all'anno scolastico 2015/16, nei mesi di novembre e dicembre 2016. Tale personale dovrà rendicontare entro il 31 agosto 2017 la spesa sostenuta con le modalità previste nella precedente nota prot. n. 12228 del 29.8.2016.

s 9933930c15

Le somme non rendicontate, quelle non rendicontate correttamente o utilizzate eventualmente per spese inammissibili saranno recuperate a valere sulle risorse disponibili sulla Carta con l'erogazione riferita all'anno scolastico 2017/2018.

Files:
nota_3761-card-del-docente-220217.pdf265 K

 

 

Modificare i decreti Madia sul lavoro pubblico e andare rapidamente al nuovo contratto

on .

Occorre introdurre agli schemi di decreto le modifiche necessarie perché le principali materie connesse alla condizione e all’organizzazione del lavoro siano riconsegnate senza alcuna ambiguità alla contrattazione. Questo chiede la Cisl Scuola, condividendo pienamente il giudizio di insufficienza e le preoccupazioni espresse dai responsabili confederali sui decreti riguardanti il lavoro pubblico, assunti in via preliminare dal Governo la settimana scorsa e di cui sono finalmente disponibili i testi ufficiali.

Aggiornamento graduatorie III fascia ATA, il decreto e la circolare

on .

Con la nota prot. n. 37883 del 1° settembre 2017 il MIUR ha diffuso il D.M. prot. n. 640 del 30 agosto con cui è indetta la procedura di aggiornamento della terza fascia delle graduatorie di circolo e di istituto del personale ATA per il triennio scolastico 2017/18, 2018/19 e 2019/20.

Come anticipato, si conferma che le domande di partecipazione alla procedura, redatte secondo i modelli che saranno in seguito pubblicati sul sito del Ministero, potranno essere presentate dal 30 settembre al 30 ottobre pp.vv. in modalità cartacea.

Files:

MIUR.37883.01-09-2017-ATA.pdf353 K

D.M._640_30_agosto_2017_firmato.pdf587 K

Giovani, scuola, società, lavoro. Dialogo tra sindacato e studenti il 28 marzo a Roma

on .

Sindacati e studenti a confronto su un tema, il lavoro, che costituisce oggi una delle principali emergenze per la società e che la CISL mette al centro del suo dibattito congressuale. Un dialogo con "prove di risposta" che caratterizzerà l'incontro promosso dalla CISL Scuola il prossimo 28 marzo e che si svolgerà in una scuola di Roma, l'ITIS Galilei. Per parlare non dei giovani, ma con i giovani.

La Politica dell’ambiente dell’Unione Europea

on .

L’AGENDA 2016-2017: UN NUOVO MODO DI FARE APPROFONDIMENTO

Per approfondire la conoscenza della Politica dell’ambiente dell’Ue si consiglia di attivare i seguenti link.
Il primo è quello della pagina web dell’Ue dedicata alla Politica dell’ambiente, dove sono riportati i principali obiettivi di questa politica: crescita verde, ossia sviluppo di soluzioni che tutelano l’ambiente e che possono promuovere crescita economica e occupazione; la protezione della natura, in particolare con l’iniziativa Natura 2000; la protezione della salute e del benessere dei cittadini europei, anche mediante la garanzia di acqua e aria pulita; l’individuazione di soluzioni alle sfide ambientali globali, attraverso il settimo programma d’azione per l’ambiente. Seguono i soliti link, che permettono di visitare i siti delle istituzioni comunitarie che si occupano di politica dell’ambiente (sezione Istituzioni e Organi dell’Ue), così come di visualizzare la normativa dell’Ue in materia di ambiente (sezione Legislazione).

Servizi di pulizia, contratti a rischio. Chiesto un incontro urgente al MIUR

on .

Potrebbero determinare conseguenze di non poco conto per le scuole e per i dirigenti scolastici le vicissitudini relative ai contratti per servizi di pulizia facenti capo alla convenzione Consip, finita da tempo nelle mire dell’Antitrust che ha individuato irregolarità nella gara d’appalto per la fornitura dei servizi stessi. Con la delibera n. 87 dell’8 febbraio scorso, infatti, l’ANAC (Autorità Nazionale Anti Corruzione), a seguito di un quesito del MIUR, ha chiarito che l’annullamento della convenzione Consip produce di conseguenza anche quello di tutti i contratti accessori sottoscritti dai dirigenti scolastici in servizio nelle scuole in cui tale convenzione opera.
Comprensibile dunque la preoccupazione per le ricadute che ciò potrebbe avere rispetto a servizi indispensabili e ai disagi che comporterebbe una loro eventuale interruzione, oltre ovviamente ai timori di un’esposizione dei dirigenti stessi per le responsabilità che comporta la sottoscrizione dei contratti con le ditte fornitrici. Contratti la cui validità sembrerebbe ora venir meno, travolta dalla pronuncia dell’ANAC. In ogni caso una situazione di incertezza operativa sulla quale la Cisl Scuola e gli altri sindacati di categoria hanno chiesto di essere urgentemente ricevuti dall’Amministrazione, con una lettera inviata al Direttore Generale per le Risorse Umane e Finanziarie del MIUR. È quanto mai indispensabile risolvere definitivamente una situazione che da anni si trascina nel segno di troppe ambiguità e incertezze, quando non di “patologie” sulle quali, come in questo caso, si rende necessario l’intervento delle autorità competenti.